Emanuele Filiberto principe del ballo

Figlio di Vittorio Emanuele e nipote dell'ultimo re d'Italia Umberto II, ha vinto la finale di <em>Ballando con le stelle</em>, il programma di Milly Carlucci che alleva vip ballerini (e aspiranti tali)

Roma - "Ho avuto la possibilità di poter essere me stesso, questa è la mia vera vittoria....". Parola del "principe" dei ballerini (dilettanti ma impegnati a imparare). Già, perché Emanuele Filiberto, principe di Savoia, figlio di Vittorio Emanuele e nipote dell'ultimo re d'Italia Umberto II, ha vinto la finale di Ballando con le stelle, il programma di Milly Carlucci che alleva vip ballerini (e aspiranti tali).

Dopo la vittoria televisiva (a furor di telespettatori, tanto che se fosse stato un referendum per la monarchia non ci sarebbe stati problemi...), Enabuele Filiberto è partito per raggiungere la famiglia a Parigi, la moglie attrice Clotilde Coreau e le due figlie Vittoria e Luisa di sei e tre anni e partire per la Normandia.

Reale senza trono, Emanuele Filiberto, nato a Ginevra nel '72, ha conquistato le simpatie dei telespettatori puntata dopo puntata: per lui e Natalia Titova (bravissima a "guidare" il principe sulla pista della finale), con un televoto da quasi 1 milione di telefonate, c'é stato un plebiscito con il 75% di preferenze, 25% per la coppia finalista rivale con Alessio Montovoli giovane sulla rampa di lancio grazie a Ballando e la brava Ola Karieva. E il programma di Raiuno ha fatto record: con il 60% nel finale e oltre il 33% di media.

Il valzer, visto il sangue reale, ce l'ha avuto nel sangue sin dall'inizio, per il resto, per dirla con uno dei giurati del programma, lo stilista Guglielmo Mariotto, Emanuele Filiberto era un "piripicchio". La sua partecipazione a Ballando è stata coraggiosa ma alla fine si è anche rfivelata unìottima operazione d'immagine, "un'operazione simpatia" che fa dire al principe: "Sono veramente felice per questa vittoria assolutamente inaspettata. Ho partecipato al programma per la stima nei confronti di Milly e per la possibilità che mi veniva offerta di poter essere me stesso. Dal profondo del cuore ringrazio tutti gli italiani che mi hanno sostenuto e votato, questo successo lo devo soprattutto a loro".

Il futuro di Emanuele Filiberto sarà tra la moda (una linea d'abbigliamento intitolata Principe d'Italia), la tv e forse la politica. Non ha smentito infatti l'ipotesi di una sua candidatura alle prossime europee. Da Londra, dove è appena arrivata per raggiungere il figlio liceale Patrick, Milly Carlucci conferma "la grande determinazione di Emanuele Filiberto a fare bene. Si giocava molto partecipando a Ballando, invece è stato apprezzato per essere un ragazzo come tanti, senza spocchia, con una grande voglia di amicizia, consapevole di essere personaggio in vista e quindi desideroso di essere all'altezza".