Emergenza casa, approvata la delibera

(...) occupazioni abusive. Prevedendo di rafforzare la repressione del fenomeno con la diffusione dei centri servizi per il controllo del territorio con la presenza permanente della vigilanza urbana. Idea che non dispiace nemmeno ad Alleanza nazionale. Inoltre ci s’impegna a combattere il fenomeno del subaffitto. Non manca una sorta di ammissione di colpa, là dove si prevede di migliorare la struttura amministrativa dell’assessorato al Patrimonio e alla Casa in termini di efficienza ed efficacia della gestione delle politiche abitative, dotandola di più risorse e personale. Su questo punto An ha proposto un vero assessorato ad hoc con poteri reali. La delibera prefigura poi l’istituzione di una graduatoria pubblica per la locazione a «canone solidale», i cui criteri saranno stabiliti coinvolgendo le associazioni degli inquilini e della proprietà. A proposito di proprietà, il provvedimento prevede anche incontri con chi ha alloggi sfitti, immobili abbandonati o occupati, al fine di giungere ad un accordo che preveda la messa a norma degli alloggi. Caustico e lapidario il commento sul provvedimento di Luca Malcotti, Consigliere comunale di An: «Dopo l’approvazione di questa delibera, in città non succederà proprio nulla».

Annunci

Altri articoli