Emergenza Ferragosto per anziani e disabili

Altro che «paese per vecchi»... La Liguria non lo è più, almeno nel senso di un territorio che considera, rispetta, doverosamente onora e, soprattutto, tutela la quarta età come una risorsa, piuttosto che trattarla come un peso ineludibile e insopportabile a fronte del travolgente quotidiano della vita moderna. Ci si è messa di mezzo, in qualche modo, anche la parte istituzionale, che, con la scusa dei «tagli del governo al sociale», preferisce trovare (e pagare) la sede e le utenze ai «Centri sociali okkupati autogestiti» piuttosto che sforzarsi a inaugurare o semplicemente ampliare una residenza per anziani. Eppure tutti sanno o possono immaginare quanto ce ne sarebbe bisogno. Lo sanno, innanzi tutto, i politici, quelli che non ci stanno a rassegnarsi anche in questi giorni di bufera finanziaria e spensieratezza vacanziera: «Non possono convivere nello stesso ambiente anziani sofferenti di patologie diverse» lamentano, ad esempio, il capogruppo del Popolo della libertà in Regione, Matteo Rosso, e il consigliere Roberto Bagnasco, autori di un’iniziativa a favore di quanti «hanno difficoltà (...)