Emergenza sfratti: dal Comune 550 case

Quaranta milioni di euro, 20 provenienti da fondi dello Stato e altrettanti inseriti nell’assestamento di bilancio approvato la scorsa settimana. Risorse che ieri la giunta ha destinato al recupero di 550 alloggi di edilizia residenziale pubblica oggi non abitabili ma che entro 6 mesi potranno in parte già essere assegnati, in primo luogo per rispondere all’emergenza sfratti. «Contiamo di rispondere subito alle situazioni più urgenti», spiega l’assessore alla Casa Gianni Verga. Nel risanare gli edifici dimessi verranno utilizzati i sistemi tecnologicamente più avanzati. Per la prima volta ad esempio saranno installati sensori antiscoppio e verrà migliorato il risparmio energetico. Un’«attenzione particolare - afferma Verga - al recupero dei piani terra, adatti a botteghe, studenti universitari, servizi per gli anziani, associazioni».