EMILIA-ROMAGNA

Non c’è pace per i democratici, neanche in Emilia Romagna. Il segretario regionale del Pd, Stefano Bonaccini, è indagato dalla Procura di Modena per abuso d’ufficio. L’inchiesta si riferisce al 2003, quando Bonaccini, a Modena, era assessore comunale al Patrimonio: secondo il pm, avrebbe favorito l’ingresso e la permanenza della società Sdps nella gestione di un chiosco-birreria al Parco Ferrari. Bonaccini si è detto «tranquillo». Al suo fianco il governatore, Vasco Errani, che si è detto «certo della correttezza» del segretario regionale.