Emissioni, Torino resta la più virtuosa

L’analisi dei primi tre mesi dell’anno: il marchio italiano davanti a Peugeot, Citroën e Toyota

da Milano

Da una ricerca condotta dall’istituto Clean Green Cars, che ha messo a confronto le emissioni di anidride carbonica dei veicoli delle singole marche presenti sul territorio inglese, risulta che nei primi tre mesi del 2007 la media degli scarichi di CO2 è diminuita dello 0,32%, corrispondenti a 165,46 grammi per chilometro rispetto ai 166 grammi dello stesso periodo di un anno fa. L’analisi prende in considerazione il mix dei modelli in vendita nel periodo in esame. Il marchio Fiat, nonostante il lieve peggioramento (1,20%, da 139,54 a 141,22 grammi per chilometro, dovuto all’introduzione della Bravo che ha innalzato il mix dell’offerta, prima basato soprattutto su Panda e Punto) si mantiene al comando della classifica delle marche più virtuose, davanti a Peugeot, Citroën e Toyota. Le tre concorrenti, rispetto a Torino, hanno però tutte migliorato le emissioni di C02, soprattutto Toyota, che ha ridotto gli scarichi di anidride carbonica del 5,55% (da 158,11 a 149,33 grammi per chilometro). Tra le altre italiane Alfa Romeo veleggia ancora su livelli elevati: 195,24 grammi rispetto a 181,57, con un peggioramento del 7,53%. In coda alla classifica i bolidi della Porsche con 276,49 grammi per chilometro. A essere premiate sono sempre le case produttrici soprattutto di utilitarie e city-car e con a disposizione motori diesel compatti.