Per Emma si muove anche Veltroni

Nel suo difficile rapporto con il Pd Emma Bonino incassa almeno l’appoggio di Veltroni e dei veltroniani. L’ex sindaco di Roma parteciperà infatti il prossimo fine settimana (venerdì e sabato) alla due giorni di dibattito organizzata da Area Democratica che culminerà con la consegna di un contributo programmatico alla candidata alla presidenza della Regione Lazio Emma Bonino. «Abbiamo scelto di non partire da un programma politico tradizionale, chiuso e precostituito - ha detto il coordinatore di Area Democratica Lazio, Roberto Morassut - ma di proporre una base di partenza aperta al contributo di tutti per costruire insieme un programma per il Lazio. La candidatura di Emma Bonino è un’opportunità straordinaria, per il centrosinistra nel Lazio, per battere la destra. La prova di governo che sta facendo Alemanno è assai negativa. Roma arretra sul piano economico e sociale ed è una città più chiusa, culturalmente spenta, con un indebolimento del livello di convivenza civile».
Oltre che con le perplessità del principale partito che la appoggia (o dovrebbe farlo) la candidata del centrosinistra alle regionali si è finora dovuta scontrare anche con i ritardi e le esitazioni della sua discesa in campo. Così il sito internet www.emmapresidente.it. dovrebbe entrare in funzione solo oggi. Ieri gli ultimi ritocchi al portale, che sarà di colore prevalentemente giallo e si annuncia molto personalizzato, pensato per mettere in contatto diretto gli elettori con la vice presidente del Senato. Sulla home page di emmapresidente.it ampio spazio sarà occupato da una foto che ritrae il volto sorridente di Emma Bonino. Le sezioni tematiche invece saranno dedicate alla sua agenda di appuntamenti legati alla campagna elettorale, alle foto e i video scattati nei primi incontri con i cittadini del Lazio e alla biografia della leader radicale. Per parlare direttamente con Bonino saranno a disposizione i link con le pagine allestite su alcuni dei social network più utilizzati e uno spazio per inserire proposte programmatiche. Anche un blog contribuirà allo scambio di idee tra gli elettori.