Enac: "Lunedì prossimo body scanner negli scali di Fiumicino e Malpensa"

I body scanner arriveranno in via sperimentale negli scali di Roma e Milano, lo ha comunicato il presidente dell'Enac. Gli apparecchi non saranno a raggi X, per evitare problemi di salute<strong><a href="/interni/egitto_allarme_bomba_su_volo_dellalitalia_evacuati_passeggeri/terrorismo-bomba-terrorismo-allarme-alitalia-egitto-cairo/17-02-2010/articolo-id=422829-page=0-comments=1"></a></strong>

Roma - Body scanner in via sperimentale dalla prossima settimana negli aeroporti di Roma Fiumicino e Malpensa per i voli diretti negli Stati Uniti. Lo ha ribadito il presidente dell’Enac (ente nazionale aviazione civile), Vito Riggio, parlando in audizione in Commissione lavori pubblici al Senato. Il tipo di body scanner sarà "ad onde elettromagnetiche millimetriche, che non hanno effetti sulla salute, e non a raggi X che sono apparecchi medicali esclusi dal ministero della Salute - ha spiegato Riggio - Quelli ad onde millimetriche sono i soli macchinari disponibili sul mercato perchè quelli che si basano su emissione di calore corporeo sono in via di sperimentazione. A Milano e Roma vedremo se effettivamente questi macchinari sveltiscono le procedure di sicurezza. Se andranno bene, per l’estate avremo una quindicina di body scanner in aeroporti con i voli diretti per gli Usa". L’Italia, ha aggiunto Riggio, "è uno dei pochi Paesi in cui si fa la sperimentazione di questi macchinari".