Enel 4 vola: 250 milioni le richieste

da Milano

Vola la domanda di Enel4, la quarta tranche dell'Enel. Al secondo giorno di Opv, le richieste di sottoscrizione da parte dei risparmiatori hanno toccato - secondo quanto si apprende da fonti finanziarie - i 250 milioni di azioni. Vale a dire non solo due volte e mezza l'offerta iniziale - fissata nel 20% (100 milioni di azioni) dell'offerta complessiva -, ma la metà dell'intera tranche che il governo si appresta a cedere (500 milioni di pezzi) con Enel4. E mentre sembra ormai scontato un incremento della quota destinata al pubblico indistinto, si profila la possibilità del ricorso al riparto. Se la domanda dovesse proseguire ai ritmi dei primi due giorni dell'Opv che si concluderà venerdì prossimo, difficilmente tutte le richieste potranno essere soddisfatte - anche incrementando la quota del retail - senza ricorrere ad un sistema di ripartizione. Già l’altro ieri, nel giorno di apertura dell’operazione, si era registrata una richiesta per 100 milioni di azioni cui si è aggiunta oggi una domanda di altri 150 milioni di azioni. Il prezzo definitivo delle azioni sarà comunicato al massimo entro domenica prossima. Intanto Enel ha firmato con Set (Società elettrica trentina) l'accordo definitivo per la cessione della rete di distribuzione del Trentino alla società elettrica degli Enti locali e delle loro Aziende operanti in Trentino.

Annunci

Altri articoli