Enel, bollette con censimento per colpa di un contratto a «rinnovo tacito»

Tutta colpa del «rinnovo tacito». Il giallo dell’estate, quello della comunicazione dei dati catastali degli immobili richiesta in allegato alla bolletta (principalmente dell’Enel, ma di tutte le società di servizi), è destinato a non finire. Almeno fino all’aprile 2009. Perché è stata la stessa Agenzia delle Entrate ad «ammettere» di aver scatenato un putiferio, di aver messo a soqquadro la tranquilla vita di un cittadino medio e ad avere rinviato la data ultima per la comunicazione. (...)