Enel cresce in Usa con progetti da oltre 1.000 Mw

La società ha rilevato una partecipazione di maggioranza relativa dell’americana TradeWind

da Milano

Enel svilupperà progetti eolici negli Stati Uniti per oltre mille megawatt. La società, attraverso la controllata Enel North America Inc, ha rilevato infatti una partecipazione di maggioranza relativa nel capitale dell’operatore eolico statunitense TradeWind Energy LLC, che ha sede a Lenexa nel Kansas, con il quale ha formato un’alleanza strategica per lo sviluppo congiunto di progetti nel Midwest e in altre aree degli Stati Uniti.
In base agli accordi raggiunti, Enel North America collaborerà con TradeWind nello sviluppo del portafoglio di progetti comuni e fornendo le turbine per i propri. Enel avrà il diritto ad acquisire la proprietà, oltre che la gestione degli impianti che saranno realizzati. TradeWind è una società focalizzata su impianti eolici ad alto rendimento, con facilità di interconnessione alla rete, e appetibili per le utility locali. Fondata nel 2001 da un gruppo di azionisti privati, la società si focalizza nello sviluppo di progetti nel Midwest.
La partnership con TradeWind rafforza la posizione di mercato di Enel in Nord America, dove la società già dispone di oltre 70 impianti alimentati da fonti rinnovabili - in 17 Stati americani e in due province canadesi - per una capacità installata complessiva pari ad oltre 400 Mw. Enel ha una capacità alimentata da fonti rinnovabili pari a oltre 19mila megawatt in Brasile, Canada, Cile, El Salvador, Guatemala, Nicaragua, Panama, Slovacchia, Spagna, Stati Uniti e Italia e ha pianificato ulteriori investimenti per 2,4 miliardi entro il 2010. Nel solo settore eolico, la società dispone di oltre 500 Mw di potenza installata su scala mondiale.