Enel Intesa con l’Antitrust sui prezzi

L’Enel si è impegnata con l’Antitrust a mantenere il prezzo dell’energia prodotta in Sicilia, nel 2011, sotto il tetto dei 190 euro a mWh con uno sconto del 14% sui tetti attesi su quel mercato per l’anno prossimo. Lo si legge negli impegni assunti dalla società e accettati dall’Antitrust per contenere la forza di mercato dei produttori sull’isola. Gli impegni sui prezzi saranno validi nel biennio 2011-2012, ma potranno venire estesi anche al 2013 se ciò verrà ritenuto necessario dall’Autorità. In ogni caso, non oltre visto che nel 2014 dovrebbe entrare in funzione il nuovo elettrodotto fra Calabria e Sicilia, che sta costruendo Terna e che dovrebbe consentire il superamento della scarsità di elettricità sull’isola. Nel corso del 2009 il prezzo medio siciliano è stato del 38% superiore al prezzo medio nazionale, registrando una discesa inferiore a quella dei prezzi delle zone continentali.