Energetici in ascesa

Piazza Affari chiude in negativo in linea con le altre Borse europee, con il Mibtel in calo dello 0,35%, lo S&P/Mib dello 0,31% a 33922 punti e il TechStar dello 0,63%. L'All Stars ha chiuso poco sopra la parità in rialzo dello 0,01%. Peggior titolo del listino si conferma Rcs che ha archiviato la seduta in calo del 3,9% a 6,04 euro con scambi pari allo 0,7% del capitale. Male anche Stm (meno 2,11%) in scia alla debolezza del settore tecnologico europeo, Mps (meno 1,9%) e Luxottica (meno 1,8%) appesantita dalla debolezza del dollaro. Protagonisti della seduta ancora una volta i titoli oil sui nuovi record del greggio. Saipem guadagna l'1,18%, Eni lo 0,62%, Socotherm il 4,31%, Erg il 3,32% e Tenaris il 2,34%. Acquisti anche su Fiat che ha chiuso in rialzo dello 0,8% a 6,905 euro. In calo Gemina (meno 3,7%) dopo i rialzi di mercoledì. Ben comprata invece Italmobiliare, la holding della famiglia Pesenti che guadagna il 2,95%. Si porta sui massimi dell'anno Marcolin che ha chiuso con un rialzo del 9% a 3,28 euro con scambi pari allo 0,6% del capitale. In rosso infine It Holding (meno 4,5%) e Cell Therapeutics (meno 3 per cento).