Energia e cibo, tutti i progetti del Comune

«Milano ha già avviato 40 progetti per affrontare temi come la sicurezza, la crisi alimentare, l’energia e l’ambiente. Protocolli che riguardano, tra l’altro, il microcredito, la lotta alla desertificazione, la formazione professionale nel settore agricolo e agro-alimentare, la tutela della bio-diversità». Letizia Moratti ha festeggiato ieri i suoi due anni da sindaco annunciando al vertice Fao di Roma la ricetta meneghina per affrontare i drammi legati a cibo ed ecosistema. «Concretezza, è questa la parola d’ordine di oggi - assicura -. Così come sono concreti i temi e i progetti dell’Expo che ai problemi vuole offrire soluzioni». Fame nel mondo, sicurezza alimentare, energia e ambiente sono i nodi che hanno fatto vincere il progetto presentato da Milano, tutti «drammi oggi al centro di un dibattito internazionale che ha ormai abbandonato i toni dell’assistenzialismo». Più che positivo anche il giudizio del segretario generale Onu Ban Ki-Moon sulla decisione di dedicare l’Expo alla sicurezza alimentare mondiale. Un altro segno, ha detto al premier Silvio Berlusconi, del coinvolgimento dell’Italia nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio delle Nazioni Unite.