Energia Falcione nel gas in Albania

Oggi il gas, domani il nucleare: il gruppo italiano Falcione ha firmato ieri a Tirana un accordo con il governo Albanese per la costruzione di un rigassificatore della capacità di otto miliardi di metri cubi l'anno che invierà metano in Italia, lasciandone una quota in Albania. L'intesa è stata firmata in occasione della visita del premier Berlusconi a Tirana, in cui ha incontrato il presidente albanese, Sali Berisha. Ed è stato proprio Berisha ad annunciare che esiste una disponibilità del suo Paese alla costruzione di una centrale nucleare in collaborazione con il nostro. Per ora si parte con il rigassificatore, che andrà collegato a un metanodotto all'Italia, con un investimento da un miliardo che verrà affrontato dal gruppo Falcioni ed alcuni partner finanziari e industriali.