Enertad, voci su Erg

Spunta Erg nella gara per il 51% del capitale di Enertad in mano alle finanziarie della famiglia Agarini (Tadfin e Fintad). Secondo l’agenzia Radiocor, mentre si fa avanti il gruppo della famiglia Garrone (che non commenta la notizia), si è defilato il fondo Oxen Bridge, la cui offerta era stata presentata da Lazard, mentre restano in gara Acea, Energia, il fondo Arcapita e la Waste Italia del gruppo Fabiani Colucci. I pretendenti avranno tempo fino al 20 febbraio per presentare le offerte vincolanti.