Englaro: «La politica? Non fa per me»

Beppino Englaro (nella foto) si tira fuori dalla mischia. «Mai e poi mai scenderò in politica. È una cosa che non fa parte dei miei programmi». Chiarimento, per così dire, bipartisan, perché fatto a Udine durante un dibattito sulle leggi in materia fine-vita alla presenza di due esponenti dei principali partiti italiani (i senatori Ferruccio Saro del Pdl e Marco Perduca del Pd). Eppure Beppino non nega che «la morte di Eluana resta un fatto politico, perché attiene alle libertà fondamentali che tutti abbiamo a cuore. E se la politica s’è impadronita del caso - la constatazione - direi che è quasi naturale». Eppure Englaro solo qualche settimana fa aveva ammesso: «Sono sempre stato socialista. Spero in una rinascita di questo partito in contrapposizione a quelli conservatori». Qualcuno, invece, lo dava vicino a Sinistra e Libertà. Ora anche Vendola dovrà cambiare programmi.