Eni allunga il passo

Chiude in rialzo Piazza Affari tra scambi in ripresa rispetto alla vigilia, pari a 3,2 miliardi di euro. A fine seduta il Mibtel ha segnato un rialzo dello 0,41% a 28182 punti, mentre lo S&P/Mib ha guadagnato lo 0,6% a 36851 punti. Negativo invece All Stars, in calo dello 0,32% a 15117 punti. Telecom ha chiuso in allungo (più 1,75%), dopo l’intervento chiesto dal gruppo alla Consob sulla questione relativa alla diffusione di voci sullo scorporo della rete. Lancia in resta anche per Pirelli (più 2,81%). A due velocità i titoli bancari, con forti acquisti per Intesa (più 2,21%) e Sanpaolo (più 0,98%). In controtendenza, invece, Unicredit (meno 0,2%) e Capitalia (meno 0,34%), insieme alla squadra delle popolari, dalla Milano (meno 0,64%) a Bpu (meno 1,17%). Ha brillato Generali (più 1,15%), a differenza di Alleanza (meno 0,06%). In recupero Fiat (più 0,61%), dopo aver ceduto nella prima parte. Eni ha confermato la buona intonazione (più 1,38%), spinta anche dalle quotazioni del greggio, mentre in campo elettrico è apparsa poco mossa Enel (più 0,14%) a differenza di Edison (più 0,61%). Fuochi d’artificio, in chiusura, per la Roma (più 13,03%); in calo Juventus (meno 1,72%).