«Eni non entrerà in Gazprom»

da Milano

Eni non intende assumere una quota diretta in Gazprom, il colosso russo del gas, come risultato dell'accordo siglato in novembre. Lo ha detto Paolo Scaroni, amministratore delegato dell’Eni, al termine della consegna a Torino del premio Eni Italgas «Scienza & Ambiente». La stampa britannica scriveva nel fine settimana di un possibile ingresso di Eni in Gazprom come contropartita per la quota del 20% di Gazpromneft (petrolio), un altro degli asset di Yukos messi in vendita, nel caso in qui la quota passasse a Eni.
Scaroni ha detto che Eni non è mai stata presente nel capitale di Gazprom: «Sono i tedeschi di E.On ad avere una quota, acquistata al momento della privatizzazione, già 6-7 anni fa». Scaroni ha anche dichiarato che Eni «non ha ancora presentato l'offerta» per gli asset Yukos messi all'asta: «Lo faremo, la scadenza è il 4 aprile».