Eni: Scaroni dialoga con l'Azerbaijan per rientrare nel settore gas

ROMA - L'ad di Eni, Paolo Scaroni, ha incontrato a Baku il presidente dell'Azerbaijan Ilham Aliyev. Nel corso del colloquio si è discusso del possibile rientro di Eni nell'upstream del Paese e del progetto Cng gas naturale compresso), un'iniziativa che consentirebbe il trasporto e il transito di alcuni miliardi di metri cubi di gas turkmeno attraverso il mar Caspio fino alla costa azera per poi proseguire via terra per altre destinazioni.
L'iniziativa, la prima di questo tipo allo studio nella Regione, permetterebbe, tra l'altro, di abbattere sostanzialmente la quantità di gas «flared» (bruciato nel corso dell'estrazione) in Turkmenistan. La tecnologia Cng, infatti, consente il trasporto del gas ad alta pressione ma non liquefatto, con navi dotate di speciali sistemi di contenimento. Una volta arrivato nei porti di destinazione, il gas decompresso a livelli di pressione normale, è pronto per essere trasportato attraverso i gasdotti tradizionali.