Ennio Flaiano, al via le celebrazioni per il centenario della nascita

Il 5 marzo apertura delle commemorazioni nella sua Pescara

«Ennio Flaiano. Scrittore satirico dell'Italia del benessere» è il titolo della mostra documentaria e biografica che venerdì 5 marzo inaugurerà le celebrazioni per il centenario della nascita dello scrittore pescarese (1910-2010). Disegni autografi, lettere, quaderni d'appunti, provenienti dal Fondo manoscritti dell'Università di Pavia e presentati per la prima volta al pubblico, rimarranno esposti fino al 30 aprile al Mediamuseum di Pescara, sede dell'Associazione culturale Ennio Flaiano, organizzatrice delle celebrazioni. Le iniziative commemorative avranno inizio proprio nel giorno esatto della nascita dello scrittore, sceneggiatore e giornalista, premiato con lo Strega nel 1947 con «Tempo di uccidere» e conosciuto dal grande pubblico per il soggetto del film «La dolce vita» del regista Federico Fellini. Sabato 6 marzo si svolgerà, sempre al Mediamuseum, il convegno «Nostalgia e attualità di Flaiano» al quale interverranno Edoardo Tiboni, Andrea Camilleri, Walter Pedullà, Jacqueline Risset, Renato Minore, Giovannino Russo, Lucilla Sergiacomo, Fabrizio Natalini, Paolo Bonetti, Joseph Farrell, Marisa Trubiano. Agli interventi si uniranno le testimonianze di Enrico Vaime, Franca Valeri, Citto Maselli e Masolino D'Amico. A Flaiano saranno dedicate anche rappresentazioni teatrali e letture. L'attore Roberto Herlitzka sarà protagonista di «Preferirei di no. Frasario essenziale di Ennio Flaiano» mercoledì 31 marzo, alle ore 21, al Mediamuseum. Nei mesi di marzo e aprile saranno riproposti i film firmati da Flaiano e un ciclo di documentari sulla sua vita, alcuni con testimonianze eccellenti come Beniamino Placido, Vittorio Gassman e Federico Fellini. Con queste manifestazioni avrà poi inizio la 37/a edizione del Premio intitolato allo scrittore pescarese.