Da enoappassionato a produttore così a Siena il vino è «fai da te»

Diventare produttore di vino anche senza essere proprietario di un vigneto è il progetto «Adotta una barrique» che la tenuta Valdipiatta di Montepulciano (Siena) ha lanciato per clienti e appassionati. A loro viene data la possibilità di creare un vino unico e «personalizzato» tagliato in base ai propri gusti e assistito fino all’imbottigliamento dai responsabili dell’azienda.
«È un’iniziativa - spiega Miriam Caporali, titolare di Valdipiatta - nata da quando alcuni nostri clienti storici ci hanno chiesto di poter diventare vignaioli, anche se solo per un periodo limitato e sotto la nostra gestione».
Così Valdipiatta ha deciso di mettere a disposizione campioni di bottiglie della sua cantina con vini ottenuti dai quattro vitigni coltivati dall’azienda: Cabernet Sauvignon, Merlot, Sangiovese, Canaiolo. Il cliente, viene spiegato, dopo una serie di assaggi fatti insieme ai titolari stabilisce quale tipo di assemblaggio vorrebbe realizzare, cioè che tipo di vino desidera, con quali vitigni e in che percentuale ciascuno. Una volta fatta la scelta, con una spesa che oscilla tra i 4.000 e i 5.000 euro acquisisce il diritto ad «adottare» una barrique in cui il suo vino personale invecchierà per un periodo variabile dai 12 ai 18 mesi.
Concluso l’affinamento ogni barrique darà circa 300 bottiglie.