"Enorme soddisfazione. E ora stiamo a guardare"

Leonardo: "Un campo difficile, dopo la partita di Champions in settimana ora
finalmente abbiamo un buon momento per recuperare ed era importante
arrivarci con una vittoria"

Genova - Un pallone che sibila a fil di palo, tutta Marassi sorpresa, compreso Curci, ecco Wesley Sneijder: «Meritata, una vittoria meritata - dice l’olandese dell’Inter che sfoggia un buonissimo italiano -. Abbiamo giocato bene fin dai primi minuti, abbiamo pressato e non era facile dopo la partita sfortunata di mercoledì con il Bayern». Questo era un po’ un campo stregato, non aveva vinto neppure Mourinho ai tempi d’oro. «Sì, è una vittoria molto importante, adesso siamo a due punti dal Milan con uno davanti al Napoli e abbiamo otto giorni senza partite». È la 15esima gara del 2011 dei campioni del mondo che adesso si mettono in poltrona a gustarsi lo scontro scudetto fra Milan e Napoli: «No, no, non tifo per nessuno - assicura Sneijder che ha già capito moltissimo -. No no, chi vince vince».

Leonardo soffre e vince: «Una soddisfazione enorme, - dice il brasiliano -tutte le partite sono importanti e delicate ma questa aveva qualcosa in più. Un campo difficile, dopo la partita di Champions in settimana ora finalmente abbiamo un buon momento per recuperare ed era importante arrivarci con una vittoria. È stata una grossa maratona per noi e adesso abbiamo bisogno di recuperare. Il migliore? Sneijder meraviglioso ma tutta la squadra mi è piaciuta , benissimo la difesa, Kharja ha subito un brutto colpo e l’ho dovuto sostituire, nessuno ha demeritato». E allora adesso quale risultato va meglio all’Inter fra Milan e Napoli? «Guardo la classifica e mi sento in una posizione ottima. Se devo scegliere scelgo un pareggio. Penso che le prossime tre giornate saranno molto importanti per ragionare sul futuro.
Di Carlo sconfitto e soddisfatto: «Sneijder ha fatto un grandissimo gol ma noi stavamo ancora sistemando la barriera quando Gervasoni ha fischiato. La Samp ha dimostrato che è tornata a giocare - ha detto Di Carlo -, purtroppo dopo una gran partita torniamo a casa con zero punti. Ma era una partita da 0-0».