Enti locali, la Consulta «assolve» gli sprechi

La Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità del decreto legge sul contenimento della spesa pubblica. Il dl era stato approvato con voto di fiducia a luglio 2004 fissando per Regioni ed Enti locali tagli alle spese per consulenze esterne, missioni all'estero, rappresentanza, relazioni pubbliche e convegni e per l'acquisto di beni e servizi. «Vincoli - dice la Consulta - che sono una inammissibile ingerenza nell'autonomia degli enti». Tremonti: «L'impatto sulla Finanziaria, spiace deludere, è pari a zero. La Finanziaria resta solida e non variata».