Gli enti locali in rosso per le auto blu

Più auto che autisti alla Provincia, cinque nuove berline blu-fiammanti approdate proprio in questi giorni alla Regione per «scarrozzare» i neo-insediati consulenti «d’oro» della giunta Marrazzo; come se non bastasse, ecco l’eclatante caso delle oltre cento Moto Guzzi della municipale mandate a riparare da quasi tre anni e «dimenticate» in un garage dell’autoparco capitolino di via Fontichiari, a Centocelle. Sprechi e cattiva gestione delle risorse su cui ora sindacati di categoria e opposizione alla Pisana e a Palazzo Valentini chiedono di fare luce. «Subito una commissione d’inchiesta sulla vicenda di Centocelle - dichiara Gabriele Di Bella (Sulpm) -. Il sindaco Veltroni torni a reinvestire denaro sui suoi uomini piuttosto che pensare a inaugurare parchi e giardini».
«Non si spiega - aggiunge Piergiorgio Benvenuti, consigliere provinciale di An - come mai si continuino a stanziare fondi per l’acquisto di autovetture quando mancano i conducenti». Cronica anche in Regione la mancanza di autisti. «Eppure - aggiunge l’ex assessore al Bilancio, Andrea Augello - con un apposito atto il 25 maggio Marrazzo ha voluto destinare ad personam ciascuna nuova vettura. Tutte prese per aiutare negli spostamenti i nuovi dirigenti e consulenti, la cui nomine e, soprattutto, i cui emolumenti appaiono decisamente discutibili».