Entrate, il «boom» non si ferma

da Roma

Prosegue anche nel 2007 il boom delle entrate tributarie: nel mese di gennaio sono entrati nelle casse dello Stato oltre 30 miliardi di euro (30,054 miliardi per la precisione, secondo i dati del Dipartimento politiche fiscali del ministero dell’Economia), con un incremento dell’8,5% rispetto al gennaio del 2006.
Nel dettaglio, il gettito dell’imposta sulle persone fisiche è risultato pari a 18 miliardi e 241 milioni (più 4,6%); quello dell’imposta sulle società a 231 milioni di euro; l’ Iva ha raggiunto i 5 miliardi e 176 milioni di euro (più 4,7%). Corrono anche le entrate da addizionali locali e Irap: il gettito è cresciuto del 9,2% rispetto al gennaio 2006, raggiungendo un miliardo e 323 milioni di euro. In aumento infine il gettito derivante dai controlli fiscali: 239 milioni di euro, con un incremento del 43,1%.
Le cifre dell’amministrazione finanziaria confermano le ipotesi fatte ieri dal presidente dell’Isae, Alberto Majocchi, che ha giudicato «non ottimistica» la stima di 8-10 miliardi di euro del cosiddetto «tesoretto» fiscale. «L’extra gettito potrebbe essere più ampio, e dovrebbe andare a riduzione del carico fiscale», ha osservato l’economista.