Entrate fiscali, boom a luglio In sette mesi 23 miliardi in più

Ma a giugno è record negativo per il debito

da Milano

Anche a luglio è boom per le entrate fiscali. Il gettito tributario di cassa dei primi sette mesi dell’anno tocca quota 206,8 miliardi, con un incremento del 12,6% rispetto allo stesso periodo del 2005. L’aumento delle imposte è dunque pari a 23,2 miliardi. Sono questi gli ultimi dati delle entrate fiscali calcolati secondo il criterio della cassa dalla Banca d’Italia nel supplemento «Finanza Pubblica» al Bollettino statistico. Nel solo mese di luglio, nel quale viene versata una seconda tranche degli importi dell’autotassazione, il gettito di cassa è stato pari a 36,4 miliardi contro i 31,4 miliardi dello scorso anno: un incremento del 15,8% che vale da solo circa 4,9 miliardi. Ma è nuovo record per il debito delle amministrazioni pubbliche, che a giugno - rende ancora noto la Banca d’Italia - ha raggiunto il livello di 1.594,3 miliardi di euro.
Dopo il sesto rialzo consecutivo, lo stock ha così superato il precedente record stabilito nel mese di maggio, quando aveva raggiunto la cifra di 1.573,2 miliardi di euro. Alla fine del 2005 il debito ammontava a 1.508,1 miliardi di euro.