Entro ottobre il bando di gara per i tornei dal vivo

«La priorità è per la gara delle slot machines ma entro ottobre riusciremo a pubblicare i bandi anche per il poker live». Il direttore generale di Aams, Raffaele Ferrara, ha tenuto ieri un'audizione alla Commissione Finanze della Camera sul settore dei giochi, ovviamente. A margine dell'esposizione l'agenzia Agipronews ha captato questa preziosa informazione per la riapertura del circuito italiano di poker dal vivo. La scadenza è fissata entro il 30 novembre. Tuttavia la volontà dei Monopoli di Stato, stando alle parole di Ferrara, è quella di accelerare. Non a caso sono molti gli operatori che stanno analizzando il mercato, le prospettive, le potenzialità e il business plan per l'ennesima frontiera in materia di gaming che l'Italia abbatte salendo all'avanguardia dell'Ue.Ma c'è attesa ancora per tutte le specifiche del bando e del regolamento attuativo.
Importo massimo del buy in, re buy o sit and go, tassa unica al 3% e base a 100,000 euro per l'asta al rialzo delle concessioni per il poker live da mettere a bando. Per ora sono solo queste le indicazioni che arrivano dall'articolo 24 della manovra economica .