Enza Sampò e l’Auditel mattutino

Caro direttore,
leggo oggi sul tuo giornale un articolo a firma Laura Rio in cui si afferma, tra l’altro, che l’ultima edizione di Uno Mattina ha guadagnato due punti percentuali rispetto all’edizione precedente «checché ne dica Del Noce». Purtroppo non è Del Noce, ma l’Auditel a dirci che quest’anno Uno Mattina ha perso quasi tre punti di share rispetto all’edizione precedente, per la precisione il 2,81 per cento. Io capisco che nelle polemiche suscitate dalle dichiarazioni di Enza Sampò molti parteggino per lei. Ma i dati sono dati, e nessun giornalista dovrebbe manipolarli. E visto che sono in tema, vorrei aggiungere che l’articolo presenta la Rai come un campo di battaglia in cui si contano morti e feriti. Vorrei precisare, anche qui con il conforto inconfutabile dell’Auditel, che Raiuno ha vinto ben quattro stagioni consecutive di garanzia (i due periodi dell’Auditel, primaverili e autunnali, di maggiore interesse per gli investitori). E che nelle venti ultime stagioni solo cinque volte Raiuno ha superato il 25 per cento di share. Ebbene, quattro di queste cinque volte sotto la mia direzione.

Fabrizio Del Noce