Epicas da sola in vetta In campo anche Bebeto

L’urlo liberatorio di Antonio Lastella è arrivato in sintonia con quello dell’intera squadra del Giornale. I gialli di via Negri hanno battuto 6-5 all’ultimo minuto Banca Mediolanum nella 9ª giornata dell’Adidas Cup in svolgimento sui campi in erba sintetica del centro Masseroni Marchese. La vittoria aveva però un sapore particolare e la dedica ancora più sentita: al mister del Giornale costretto in un letto d’ospedale. E sì che i gialli del presidente Paolo Berlusconi si presentavano in formazione rimaneggiata, senza il capitano Andrea Manzoni, che si è rifatto il naso dopo il fortuito scontro con Angelo Carbone, senza il fantasista Maurizio Grosselli e soprattutto senza l’ultimo arrivato, quel Cristiano Pavone che con Andrea Occhipinti ha fatto fare il salto di qualità ai berlusconiani. Ma la doppietta di un ritrovato Billy Berlusconi, i gol di Gelosi, Occhipinti e Rossi insieme alla saldezza difensiva di Tedoldi, alla frenesia offensiva di Guastella e alla materia grigia di Lupone hanno permesso di superare anche i tre gol su punizione che hanno sorpreso Rambo Fusco e di vincere una gara che rilancia le ambizioni del Giornale. Per i bancari, privi di Nava e Gambaro, in evidenza Bevilacqua, autore di un poker di reti.
Ma la vera grande attrazione della serata è stata un certo Bebeto. Sì, proprio lui, il brasiliano campione del mondo a Usa ’94 che con Romario formava allora una coppia di incredibili goleador ma che, giovedì sera, è stato battuto insieme a Leonardo, suo compagno in quella Seleçao. Malgrado quindi la sua presenza e un gran gol, la squadra di Bebeto, Radiorama, ha alzato bandiera bianca 7-3 contro i Citizens of Humanity di Benoit Cauet, ma senza Demetrio Albertini (che si ripropongono con autorevolezza come i rivali più accreditati della favorita Epicas).
Già, l’Epicas di Chicco Evani che, seppur priva di Franco Baresi e Vierchowod, ha facilmente superato 11-5 Impossibile is nothing (Adidas) con Maurizio Ganz che dalla panchina si sta sempre più abituando alla qualifica di mister, preparandosi forse a quella che sarà la sua futura carriera. La corazzata Epicas, assemblata da Mauro Tavola, deve guardarsi non solo dai Citizens, ma anche da Media Partners che ha nettamente battuto 8-5 l’Atahotels di Paolo Ligresti. In evidenza il solito Crippa (3 gol), Lombardo e Latorre (2), ma anche, in negativo, Davide Lippi, ex Gea World, figlio del ct mondiale, che ha lasciato in anticipo la partita per un cartellino rosso. Il Maestro di Casa ottiene la prima vittoria, è pareggio 5-5 tra Sky e Studio Izzi.
La sorpresa di Bebeto non sarà l’ultima per i tanti appassionati che ogni giovedì sera si danno appuntamento al Masseroni Marchese. Il Giornale ha in canna una botta a sensazione: il ritorno, per una sera soltanto, o anche per pochi minuti, di Roberto Baggio sui campi di calcio. Una possibilità ancora remota, ma che i responsabili del team berlusconiano stanno esaminando con attenzione. E con il Divin Codino in campo lo spettacolo sarebbe assicurato.