Epifani si accorge che le tasse sono più alte

«Con 1.200, 1.300 euro netti al mese si pagano più tasse di prima». E quindi bisogna correre ai ripari. Il segretario della Cgil Epifani sposta il fronte dello scontro con il governo oltre la previdenza e arriva a demolire la riforma delle imposte che l’esecutivo di centrosinistra aveva presentato come una misura a favore dei più deboli. Secondo Epifani «gli sgravi promessi hanno funzionato solo per i carichi familiari e le addizionali locali hanno peggiorato le attese e le speranze».