Epifani: "La trattativa sulle pensioni è cominciata malissimo"

Il leader della Cgil: "Abbiamo visto dei costi per superare lo scalone che sono davvero inverosimili. È come se
il Tesoro, prima della trattativa, volesse dire che ci sono poche risorse e pochi spazi"

Catanzaro - «Abbiamo visto dei costi per superare lo scalone che sono davvero inverosimili. È come se il Tesoro, prima della trattativa, volesse dire che ci sono poche risorse e pochi spazi. Se è così la trattativa comincia malissimo, perchè noi lo scalone lo vogliamo davvero superare». Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, oggi a Catanzaro per partecipare allo sciopero generale in Calabria, commentando a poche ore dall’avvio del confronto Governo-sindacati sulle pensioni, le ipotesi del Tesoro sui costi per l’eliminazione dello scalone «Una parte dei costi - ha aggiunto Epifani - la troveremo nel sistema previdenziale, una parte la dovrà mettere il Governo. Non si sfugge da questo problema, è bene saperlo subito prima di andare all’affondo decisivo, altrimenti alla fine possiamo trovarci brutte sorprese, e cioè di un sindacato che dice no al Governo». Il leader della Cgil ha poi sottolineato che «il tavolo di confronto c’è, ed in queste ore si approfondivà. I problemi ci sono, la partita è delicata, e l’unica cosa che il Governo non dove pensare è quella di trovarsi un sindacato remissivo, perchè il sindacato farà ’ tutta la sua parte per ottenere i risultati che ritiene in buona fede giusti e condivisi dalle persone che rappresenta».