«Epm non ha appalti a Frattamaggiore»

Facendo seguito agli articoli apparsi su numerosi quotidiani nazionali l'amministrazione comunale di Frattamaggiore ritiene doveroso rilevare quanto segue.
Negli articoli suddetti si riportano ampi stralci di un dossier illustrato in una conferenza stampa tenutasi a Montecitorio dal ministro delle Telecomunicazioni M. Landolfi e dal deputato di An M. Taglialatela.
Ebbene, le notizie riportate e riferite al Comune di Frattamaggiore sono «false e gravemente lesive dell'immagine dell'ente locale e dei suoi amministratori».
La ditta E.P.M. srl, che si dice essere colpita da comunicazione di informativa interdittiva antimafia, invero, contrariamente a quanto si scrive nei quotidiani sopra citati, non ha in corso con il Comune di Frattamaggiore alcun appalto per la pulizia dei locali, essendo stato detto servizio affidato ad altra impresa (la Catania MultiServizi spa).
Occorre precisare, inoltre, che gli appalti in corso con il Comune di Frattamaggiore sono stati tutti affidati sotto la direzione della Commissione Straordinaria, Commissione, come è noto, di nomina del ministro degli Interni, e presieduta da un Prefetto della Repubblica.
Il Comune di Frattamaggiore, infine, anche in quanto firmatario del Protocollo di legalità con la Prefettura di Napoli, ha operato ed opererà nel pieno rispetto della legalità.
Nel riservarsi ogni azione anche legale a difesa e tutela della sua immagine, si formulano distinti saluti.
Il sindaco