Emilia Romagna, il weekend è creativo

Il viaggio nell città d'arte propone spunti e sorprese da non perdere: dalla gastronomia agli chef stellati, dalla ceramica d'autore alle Ferrari, Maserati e Lamborghini in piazza, dalla fotografia d'arte alla Festa Artusiana. Ecco le idee per partire

Tanti weekend creativi per rilassarsi sì, ma anche per godersi esperienze diverse dal solito. E’ quello che offrono le Città d’Arte dell’Emilia Romagna in questo periodo (cioè il più bello per scoprire file infinite di portici, piazze romantiche e piccole botteghe dei primi Novecento). La via Emilia è punteggiata da queste città gioiello: Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Faenza, Forlì, Rimini. Passeggiate sotto portici infiniti, tavolini all’aperto in piazze rinascimentali, cibo buonissimo, siti Unesco e la cordialità della gente.

PARMA, TASTE OF FUTURE

Raffinata, elegante e con quell’aria un po’ parigina (del resto qui ha governato a lungo il Ducato l’amatissima Maria Luigia d’Austria, moglie di Napoleone). Questa è Parma. In questo periodo è davvero una meraviglia con i suoi monumenti pieni di luce. Se poi ci capitate fine giugno, la sorpresa sarà speciale. Il Palazzo del Governatore (in pieno centro) ospita Taste of Future uno speciale salone del gusto dedicato alle eccellenze parmensi. Parole chiave? Alta Qualità, creatività e artigianalità. Ecco allora il Prosciutto di Parma, il Culatello di Zibello, Il Salame Felino, il Parmigiano Reggiano, il Pomodoro, la Coppa, il Fungo di Borgotaro e biodiversità. Fra un assaggio e l’altro poi, tanti approfondimenti con esperti internazionali sul meglio della nostra tradizione enogastronomica in vista di EXPO 2015. Ingresso 15 euro.
Dal 27 al 29 giugno

REGGIO EMILIA, UN SECOLO DI GRANDE FOTOGRAFIA

Per gli appassionati di fotografia Reggio Emilia è una tappa molto amata per via del suo famoso Festival Europeo. In nove anni di edizioni, Reggio Emilia si è guadagnata fama e autorevolezza per aver ospitato grandi maestri internazionali e scoperto con un’attività di scouting, talenti emergenti e pieni di valore. La mostra da non perdere in questo momento è quella dedicata fotografia dalla seconda metà dell’Ottocento alla seconda metà del Novecento. Ed è raccontata grazie alla preziosa collezione Fotografis di Bank Austria – Gruppo UniCredit. Un percorso di 150 scatti presentati qua in anteprima nazionale. Un’occasione per conoscere poi Reggio Emilia: è la città dove è nata la bandiera italiana: il primo esemplare originale è nel Museo del Tricolore in piazza Prampolini. Biglietto 9 euro.
Fino 13 luglio

MODENA TERRA DI MOTORI

Ferrari, Maserati e Lamborghini a spasso per la città. Forse non tutti sanno che Modena è un sito Unesco Modena. Il candido Duomo è considerato fra gli esempi più alti in Europa di arte romanica, così come la Piazza Grande e la ricamata Torre della Ghirlandina. Bene. Adesso immaginate questo spazio brulicante di lucidissime Ferrari, Lamborghini, Maserati e di altre vetture del presente e del passato. E’ quello che succederà nel week end del 14 e 15 giugno. E beato chi ci sarà in quel momento. L’appuntamento è Modena Terra di Motori: si chiama così perché siamo in quel pezzetto di territorio, unico al mondo, con un’impressionante concentrazione di marchi motoristici leggendari. Una buona rappresentanza sarà presente per le vie e le piazze del centro storico insieme a moto d’epoca, auto storiche, sfilate e raduni di club automobilistici. Insomma un vero museo a cielo aperto animato da tanti eventi speciali.
14 e 15 giugno

FAENZA, LA CERAMICA CHE CAMBIA

Faenza è una piccola grande città d’arte sulla via Emilia celebre fin dal Medio Evo per un grande talento che da allora si tramanda di generazione in generazione: l’arte ceramica. A Faenza sono davvero fra i più bravi del mondo a lavorare la ceramica: E basta fare un giro per le sue strade per vedere tanti palazzi antichi decorati di rosoni e targhe preziose. Adesso proprio la Scultura Ceramica in Italia nel periodo nel secondo dopoguerra è il tema di una bella mostra al Museo Internazionale delle Ceramiche. Il visitatore può scoprire in quanti modi questa forma d’arte è stata declinata nel XX secolo da maestri italiani e anche di paesi internazionali. Dopo la mostra si può scoprire questa piccola città d’arte, ricca di piazze scenografiche, botteghe affascinanti e piccole osterie romagnole molto accoglienti. Intero 9,00 euro.
28 giugno – 1 febbraio 2015

FORLIMPOPOLI, FESTA ARTUSIANA

"Amo il bello ed il buono ovunque si trovino", così diceva Pellegrino Artusi, da Forlimpopoli, il più celebre gastronomo italiano. Alzi la mano chi non ha mai consultato il manuale di cucina dell'Artusi. Dalla sua prima edizione (1891) a oggi ha insegnato a cucinare a generazioni di italiani. Adesso la sua Forlimpopoli, cittadina sulla via Emilia, gli rende omaggio agiugno con la grande Festa Artusiana. In programma ci sono tante degustazioni, menù d’autore, spettacoli, incontri gente che sciama. La cosa più curiosa? Che tutta Forlimpopoli si trasforma in una Città da assaggiare. Addirittura le strade cambiano insegna: ognuna prende il nome di una ricetta famosa. Il tutto con la collaborazione di Casa Artusi cioè il primo centro di cultura dedicato alla cucina di casa.
Dal 21 al 29 giugno

RIMINI "AL MÈNI"

Un tendone da circo grande e bello. Ma che invece di leoni e giocolieri ospiterà chef stellati. Famosissimi. Come Massimo Bottura, chef star dell’Osteria Francescana di Modena che ha avuto l’idea di piantare un tendone da circo sul lungomare di Rimini per realizzare strabilianti numeri di meravigliosa cucina. Succederà tutto durante il solstizio d’estate: 20 e 21 giugno. Per due giorni a Rimini, fra la Palata e il Grand Hotel, si materializzerà il tendone di Al Mèni (in dialetto romagnolo: con le mani), questo il nome dell’iniziativa. Al suo interno tanti giovani chef si esibiranno in prove talentuose e creative. L’evento è dedicato alle materie prime che saranno lavorate e cucinate. Presenti anche famosi chef come Igles Corelli e Andrea Petrini. In collaborazione con Slow Food e Chef to Chef verso l’Expo 2015.
21 - 22 giugno

Prima di partire: tutte le informazioni con tante offerte per weekend tutto incluso su www.cittadarte.emilia-romagna.it o sfogliando la guida multimediale http://catalogo.cittadarte.emilia-romagna.it/cittadarte Da smartphone su: www.art-city.mobi