Era fuori per l’indulto il rapinatore spezzino


Mirco Venturi, il pluripregiudicato spezzino di 31 anni che per una notte e una giornata ha sequestrato, picchiato e rapinato un ragazzo di 22 anni che gli aveva chiesto un passaggio dopo una serata in discoteca, era uscito da poche settimane dal carcere grazie alle opportunità date dall'indulto.
L'uomo, ben conosciuto alla forze dell'ordine, ha una vera rassegna di precedenti per spaccio di droga e furto, molte segnate da episodi di cieca violenza. Una personalità dissociata, capace di alternare comportamenti corretti a episodi di microcriminalità ripetuti.
Infatti quando i carabinieri hanno avuto la descrizione del sequestratore e della sua auto, una Peugeot 106 grigia, hanno immediatamente collegato la vicenda al pregiudicato.
Ed anche il drammatico rapimento dell'altra notte, con un ragazzo ostaggio del balordo in un'odissea tra Liguria e Toscana, testimonia la pericolosità dell'uomo. Per lui il fermo è stato convalidato in arresto ieri mattina, l'accusa: sequestro di persona a scopo di rapina. Solo qualche settimana fa era anche andato a seguire una partita dello Spezia e qui era stato individuato, ed in seguito diffidato, per aver minacciato un agente.
L’altra sera si è ripetuto sequestrando e rapinando il giovane.
\