Era il legale dei giornalisti

Alla passione per il diritto penale Carlo Bovio aveva da sempre unito quella per il giornalismo. Come pubblicista, si era iscritto all’albo dei giornalisti già nel 1970, un anno prima di laurearsi con il massimo dei voti in giurisprudenza. Quindi aveva unito le due passioni diventando il legale di molte case editrici come R.C.S. e Sole 24 Ore. Dal 2004 era presidente della Fondazione Amici Circolo della Stampa di Milano e attualmente collaborava con svariate riviste come ad esempio, Famiglia Cristiana e Oggi.