«Erano al club gli acrobati del sesso»

La procura di Genova è perplessa sulla contestazione del reato di atti osceni, fatta dai carabinieri a carico di 16 persone, di età compresa fra i 26 e i 60 anni, sorprese a fare sesso in un circolo Arci a Mignanego. Il fascicolo comunque dev’essere ancora assegnato al pm competente. «Si tratta - spiegano in procura - di un circolo privato, in pratica riservato ai soci, per cui l'accusa di atti osceni non sarebbe sostenibile». Dello stesso avviso è anche il titolare del club, accusato a sua volta di favoreggiamento. «C'erano solo adulti - commenta - consenzienti e consapevoli delle proprie azioni. Non capisco cosa abbiano fatto di male». La scoperta è stata fatta nel corso dell'attività di verifica delle licenze amministrative degli esercizi pubblici dai militari della locale stazione che hanno accertato che all'interno numerose persone erano intente a consumare rapporti sessuali promiscui, anche alla presenza di avventori occasionali.