ERANO QUATTRO: INGLESI E KAMIKAZE

«Erano tutti cittadini britannici». Clamorosa svolta nell'indagine sugli attentati che giovedì scorso hanno insanguinato Londra. E sono stati effettuati anche i primi arresti. La polizia identifica prima uno dei corpi sull'autobus, poi anche negli altri luoghi degli attacchi: «Quattro attentatori sono morti nelle esplosioni». Un filmato li avrebbe ripresi all'arrivo nella City. Tre degli attentatori vivevano nella contea dello Yorkshire, uno di loro era un ragazzo di 22 anni, nato e cresciuto a Leeds, figlio di un commerciante di origine pakistana. Ieri la polizia britannica ha perquisito sei abitazioni procedendo anche a un arresto. «La persona sospetta sarà portata a Londra per essere interrogata», ha spiegato Scotland Yard.