Erano in volo per dimenticare un terribile incidente d’auto

da Palermo

La vacanza in Tunisia doveva servire a dimenticare una brutta avventura. Un terribile incidente stradale, a capodanno, dal quale erano usciti illesi ma che li aveva sconvolti. Di qui la decisione di partire, per archiviare una volta per tutte quella storia. Senza sapere che quel volo, per loro, sarebbe stato il secondo appuntamento scampato con la morte. Ha dell'incredibile la storia di Massimo Matera e Grazia Silvestri. I due ragazzi, fidanzati, sono usciti entrambi sani e salvi: sono entrambi ricoverati in Rianimazione. Ma il loro unico problema sono alcune fratture, nulla rispetto a quello che poteva succedere. A raccontare la storia di questo doppio miracolo è il fratello di Massimo, Francesco Paolo Matera, accorso a Palermo insieme con la mamma di Grazia. «A capodanno - ha raccontato erano rimasti coinvolti in un bruttissimo incidente stradale che stava costando a entrambi la vita. La macchina sulla quale viaggiavano è andata completamente distrutta, e loro, per miracolo, riuscirono a restare vivi. Adesso avevano deciso di partire per la Tunisia per fare una vacanza di una settimana e dimenticare quella brutta esperienza di capodanno. Invece si sono trovati coinvolti in nuovo incidente. Per fortuna è andata bene. Grazia ha solo qualche frattura, così come mio fratello. Ho parlato con lui, è lucido, chiede di potere magiare qualcosa. Credo proprio che prima di ripartire per un altro viaggio ci penseranno su due volte... ». Di miracolo parla pure la mamma di Grazia: «Mia figlia - dice - è viva per miracolo, ce l'ha fatta solo grazie al suo ragazzo, che è tornato indietro a riprenderla».