Erdogan: "La decisione della Corte pallottola contro la democrazia"

Istanbul - Il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan, ha duramente criticato la decisione della Corte costituzionale di annullare il primo round di votazioni per le elezioni del presidente della Repubblica, definendolo un «colpo al cuore della democrazia». «Il sistema per eleggere il presidente in Parlamento è stato bloccato. È un colpo al cuore della democrazia», ha dichiarato il primo ministro.

Mentre La Tusiad, la Confindustria turca, entra di peso nel duro dibattito politico e parla di crisi politica seria. Il presidente Arzuhan Dooan Yalçýndao ha dichiarato che le manifestazioni di Ankara e Istanbul hanno lanciati messaggi importanti, che l potere politico non deve assolutamente trascurare. In particolare l’imponente correto di domenica nella megalopoli sul Bosforo, caratterizzato dallo slogan «nè sharia, nè golpe» ha evidenziato come il Paese stia attraversando una seria crisi politica.