Erdogan: «Parigi macchina di bugie»

Clima sempre più teso intorno alla proposta di legge francese che prevede sanzioni penali verso chi nega il genocidio armeno, attuato dai turchi nel 1915. Ieri il premier turco Erdogan, riferendosi alla proposta di legge, ha invitato la Francia a guardare al proprio passato coloniale piuttosto che attaccare la Turchia. «La Francia dovrebbe guardare a quanto è avvenuto in Senegal, Tunisia, Gibuti, Guinea e Algeria», ha tuonato definendo il progetto francese una «sistematica macchina di bugie».