Erg si lancia nella telefonia mobile Entro l’anno le Sim saranno 100mila

Sono trascorsi tre anni da quando in Erg hanno ridefinito radicalmente le strategie aziendali. Il marchio, nato nel 1938 dallo spirito imprenditoriale di Edoardo Garrone, ha eletto a proprio core business il cliente finale, considerato persona da seguire in ogni sua piccola necessità.
Ecco allora motivato l’ingresso nel mondo della telefonia mobile, concretizzatosi in aprile con la creazione di un brand (Erg Mobile) e di una Sim dedicata. Da allora sono oltre 80mila le carte acquistate; le previsioni entro fine anno parlano di raggiungere quota 100mila. Operatore «virtuale», nel senso che non possiede una rete propria ma si appoggia a quelle di proprietà di realtà del settore, con un piano tariffario che però esula da queste ultime, Erg Mobile, i suoi servizi e le sue offerte sono studiati per combinarsi con la carta «Erg Più». Disponibile nella versione per autovettura o per mezzo di peso superiore ai 3,5 quintali, consente di convertire i punti acquisiti dopo ogni sosta in uno dei 2mila punti vendita dislocati sul territorio italiano in buoni carburante o spesa (di vario genere), nonché in credito telefonico. L’operazione funziona anche in senso inverso in caso di ricarica.