Ermolli: "Incarico da Berlusconi per trovare soci"

Milano - "Nel constatare come la perdita definitiva della compagnia di bandiera, che arrecherebbe un evidente ed irreversibile danno al sistema Italia, il presidente Berlusconi mi ha incaricato di valutare la possibilità di individuare degli imprenditori italiani che per capacità imprenditoriali e per forza economica avrebbero potuto esplicare un positivo intervento nel salvataggio e nel rilancio di Alitalia, salvaguardando l`occupazione e gli interessi del Paese". Lo afferma Bruno Ermolli, senior advisor dell’investment banking Jp Morgan per l’Italia e presidente di Sin&rgetica e di Promos 2001, l’azienda speciale della Camera di Commercio di Milano.

Il superconsulente di area berlusconiana (siede anche nel consiglio di amministrazione di Mediaset), conferma di aver "immediatamente assunto molteplici contatti con il mondo imprenditoriale dopo aver studiato la percorribilità dell'operazione". Ma concretizzarla e "formulare delle proposte concrete" sarà possibile soltanto quando si potrà "accedere ai dati aggiornati dell'andamento della Compagnia. In funzione di tali dati - aggiunge Ermolli - sarà realizzabile un effettivo piano industriale che potrà consentire l`adesione di tutti quegli imprenditori che avranno l`orgoglio di partecipare ad una grande sfida nel mercato globale dei trasporti aerei e che consenta di creare un`azienda economicamente e finanziariamente sostenibile".

"E' ovvio - tiene a sottolineare - che per far ciò non basteranno pochi giorni ma soprattutto, nel pieno rispetto della normativa, dovrà esaurirsi la trattativa con Air France. Soltanto dopo quest'ultimo passaggio e dopo aver approfonditamente raccolto tutti i dati utili ed essersi previamente confrontati con le organizzazioni di rappresentanza dei lavoratori si potrà presentare un piano di fattibilità. Questa - conclude Ermolli - è la realtà, tutto il resto sono strumentalizzazioni che nulla hanno a che vedere con il preciso mandato che, a favore e tutela del sistema Paese, il presidente Berlusconi mi ha conferito".