Ernici Precipita in un dirupo e muore

Tragedia della montagna l’altro ieri in Ciociaria: Gianni Astrei, 57 anni, medico pediatra, ex sindaco di Alatri, consigliere nazionale del Movimento per la vita e presidente del Fiuggi Family Festival, è morto dopo essere caduto per una cinquantina di metri in un burrone, mentre faceva un’escursione sul monte Rotonaria, nella catena degli Ernici. Astrei, secondo la ricostruzione dei carabinieri di Guarcino, ha messo un piede in fallo ed è caduto su una roccia. Raggiunto dal soccorso alpino e dal 118, l’uomo è morto durante il trasporto in eliambulanza all’ospedale di Alatri, per arresto cardiocircolatorio, sopravvenuto alle gravissime ferite alla testa e al volto riportate durante la caduta.
Astrei era partito di buon mattino per l’escursione, assieme al fratello e a un amico, tutti molto esperti di queste passeggiate montane e profondi conoscitori della zona degli Ernici; lasciata l’auto nel piazzale antistante la Certosa di Trisulti, il terzetto si è avviato verso il monte Rotonaria, a quota 2.000. All’altezza del Passo delle Penne, a circa 1.100 metri di altezza, la tragedia: in un tratto di sentiero scarsamente battuto e molto stretto, Astrei ha messo un piede in fallo ed è precipitato senza che i compagni, che peraltro lo seguivano a una decina di metri, potessero far nulla. Dopo la caduta, Astrei è riuscito comunque ad allertare il 118 dal suo cellulare, segnalando dove si trovava e che era impossibilitato a muoversi: «Sono un medico, sono ridotto male e so che in queste condizioni è meglio non muoversi, perciò venite a prendermi voi».
Immediati i soccorsi, ma quando l’elicottero è arrivato sulla zona, purtroppo non c’era più nulla da fare. La notizia della tragedia ha suscitato profonda emozione non solo in Ciociaria. Gianni Astrei era stato anche apprezzato sindaco di Alatri ed era stato il fondatore a livello provinciale del Movimento per la vita. Ma ben presto aveva ampliato il suo raggio d’azione a livello nazionale e adesso era nel direttivo nazionale sia del Movimento che del Forum delle associazioni familiari. Gianni Astrei, assieme alla moglie Antonella Bevere, ha scritto anche alcuni libri di successo, tutti sull’educazione familiare e dei figli, pubblicati dalle Paoline e dall’Ancora e tradotti in inglese, francese, spagnolo a e polacco. Oltre alla moglie, lascia anche quattro figli. I funerali, presieduti dal vescovo Lorenzo Loppa, saranno celebrati oggi alle 16 nella concattedrale di Alatri.