Tra eroi e miti il Novecento in motocicletta

«La motocicletta italiana. Un secolo su due ruote tra arte, storia e sport», mostra realizzata dalla Fondazione Mazzotta in collaborazione con la rivista Motociclismo e grazie al contributo di Pirelli e della Provincia, settore Cultura, è aperta eccezionalmente anche oggi dalle 10 alle 19.30. Domani l’orario è 10-22.30. Si tratta della prima grande mostra dedicata alla motocicletta italiana vista non come «oggetto», ma come «fenomeno» con tutte le sue implicazioni storiche, artistiche e sportive. La rassegna è curata da Adalberto Falletta e Marco Riccardi ed espone circa 20 opere d’arte, 50 manifesti d’epoca, 35 motociclette, fotografie e documenti originali ed abbigliamenti storici. La sezione fotografica è curata da Uliano Lucas, quella dei manifesti da Massimo Cirulli.
L’esposizione ripercorre l’epopea delle due ruote italiane a motori per presentare le tappe salienti di questa storia di successi e ragionare sugli uomini che l’hanno realizzata e sui risultati di questa eccezionale situazione. Il percorso si snoda attraverso i miti della meccanica e degli «eroi», che si sono succeduti dall’inizio del Novecento fino ai giorni nostri, ma si costruisce anche sulla presenza familiare delle due ruote nella vita quotidiana.