Eroina-killer, ancora un morto Sei spacciatori finiti in manette

Eroina killer, quarta vittima in pochi giorni. Un uomo è stato trovato morto, la notte di San Silvestro, poco dopo le 3, in via dei Crispolti, nel quartiere Tiburtino. Era privo di documenti, appoggiato con la schiena a un cassonetto dei rifiuti e parzialmente coperto con un cappotto. Gli agenti del commissariato di polizia S. Ippolito hanno avviato le indagini. L’uomo, che aveva un’apparente età di 35-40 anni, era conosciuto da qualcuno, nella zona, come tossicodipendente, ma vicino al suo corpo non sono state trovate siringhe né altri elementi che facciano presumere una overdose. Non ha apparenti segni di violenza. Ulteriori elementi sulle cause della sua morte potrebbero venire dall’autopsia. Sempre l’altra notte le ambulanze del 118 hanno salvato la vita ad altri due ragazzi, entrambi in overdose, ricoverati in ospedale con il «codice rosso». I due si sono sentiti male nel corso della festa «Amore 08», che si è svolta nell’area della ex Fiera di Roma. E ieri pomeriggio un 42enne arrivato da Milano per trascorrere il capodanno a Roma è morto per overdose, probabilmente di ecstasy, acquistata con gli amici la notte del 31 a San Giovanni.
Sul fronte delle indagini, i carabinieri danno la caccia alla partita di droga tagliata male. Nelle ultime ore hanno arrestato sei persone sorprese a spacciare droga e hanno sequestrato stupefacenti, in particolare eroina. Per trovare la partita di «eroina-killer» sono stati passati al setaccio fornitori e canali di approvvigionamento che avrebbero causato la morte, tra sabato e domenica, di due giovani di 30 anni a Tivoli e di un uomo di 40 anni a Roma e di un’altra persona ieri al Tiburtino.
L’eroina sequestrata sarà esaminata in laboratorio per accertare il principio attivo e la sostanza da taglio utilizzata. In particolare in via del Porto Fluviale, nel quartiere Ostiense, i carabinieri della stazione Roma Eur hanno arrestato due uomini, uno del Gambia e l’altro somalo, di 43 e 48 anni, in possesso di 6 grammi di hashish, 7 di cocaina e una dose di eroina. I militari hanno perquisito la baracca che i due utilizzavano come rifugio e hanno trovato una sostanza da taglio e materiale per confezionare le dosi. A piazza Certaldo, nel quartiere Magliana, i carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma Eur hanno arrestato altri due spacciatori mentre contrattavano con giovani clienti il prezzo di 8 grammi di cocaina. A casa dei due i militari hanno trovato quasi 20mila euro in contanti secondo gli investigatori frutto dello spaccio. Una donna pugliese, di 24 anni, con precedenti, è stata arrestata nel centro di Roma, perché trovata in possesso di 22 grammi di hashish, e denunciata, insieme con altri due uomini, per detenzione illegale di una pistola giocattolo modificata e di un coltello. Infine, in via Anastasio II, nel quartiere Aurelio, un palestinese di 58 anni, con precedenti, è stato arrestato perché aveva due grammi di eroina suddivisa in nove dosi.