Errani cerca risposte sulla legge Brunetta Ma sbaglia domande

Vasco Errani contro Renato Brunetta. Si intensifica la battaglia tra il governatore dell’Emilia-Romagna e il ministro della Funzione pubblica. Il casus belli resta l’applicazione della legge 150 del 2009, la stessa «riforma Brunetta». Dopo un attacco del governatore rosso al ministro, il portavoce di Brunetta, Vittorio Pezzuto, ha rimproverato ad Errani di essere «un appassionato di fiction che conosce poco le leggi». L’ufficio stampa di Errani si è ribellato: «Il presidente pone un interrogativo. È vero o no che la legge, così com’è, di fatto non si applica alla presidenza del Consiglio, non si applica direttamente al ministero dell’Economia ed è dichiarata per certi aspetti inapplicabile anche dal ministero dell’Istruzione?». Per lo staff del ministro Errani reagisce tardi e male: «È una domanda sbagliata nelle sue stesse premesse. Errani riguadagni al più presto l’aplomb istituzionale».