Esami tossicologici su Vanessa e Doina

I difensori di Doina Matei e di C.I., accusate dell’omicidio di Vanessa Russo, chiederanno alla magistratura di «accertare se la vittima abbia subito ricoveri presso comunità terapeutiche» e, in caso affermativo, di «avere la cartella clinica». Il proposito degli avvocati scaturisce dalla decisione della Procura di disporre un esame tossicologico che stabilisca se, al momento della lite, una delle tre ragazze fosse sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.