Esce dalle banche delusione tra i soci

Hopa

C’è malumore tra i soci di Hopa all’indomani della decisione della merchant bank di cedere le proprie partecipazioni bancarie: Mps (1,5%), Unipol (2,7%), Ubi (1%) e Banco Popolare (1%). La vendita decisa ed effettuata giovedì, riferisce a Radiocor un socio di peso della finanziaria fondata da Emilio Gnutti e presieduta da Ettore Lonati, «non è stata certo un’operazione brillante ma una svendita. Si poteva probabilmente decidere tempo prima». Da agosto, secondo l’azionista, le partecipazioni hanno perso 300 milioni di valore. Hopa ha venduto le quote tramite un contratto derivato con il Credit Suisse; l’incasso è stato inferiore a 400 milioni.