Esce di galera e trova la baracca occupata

Occupa abusivamente la baracca di un connazionale finito in carcere e quando il «legittimo» inquilino tenta di riappropriarsene si scatena un lite che finisce con l’arresto, da parte dei carabinieri della stazione Flaminia, dell’abusivo. Si tratta di un romeno di 20 anni che, convinto di farla franca alle okkupazioni sul modello di Action & Co., dovrà invece rispondere di rapina aggravata e lesioni. L’uomo aveva occupato la stanberga ai Parioli pensando che il soggiorno dell’amico in galera fosse più lungo. Il rientro del 31enne l’ha colto di sorpresa ed è scoppiata una lite furibonda. L’occupante buttato fuori di «casa» è tornato indietro per vendicarsi in compagnia di due energumeni, anche loro romeni, armati di bottiglia e spranghe di ferro, malmenando e rapinando del portafoglio il 31enne. La vittima, dopo le cure all’Umberto I, ha denunciato tutto ai carabinieri.